I termometri (e le finestre) non mentono: ad annunciare la primavera ancora lontana arrivano le belle giornate di sole. Con loro giunge subito il desiderio di pensare all'acqua, ai tuffi che qualche mese torneremo a fare in piscina. 

Acqua, fonte di vita

D'altronde, si sa, l'uomo in quanto essere umano ha insito dentro di sè un profondo feeling con l'acqua. L'acqua è parte fondamentale e preponderante nel corpo umano: in un adulto di taglia media (70kg) l'acqua rappresenta circa il 65% del volume, pari a più di 40 chilogrammi di peso. 

Rapporto acqua nel corpo

L'acqua è con noi fin dalla nostra nascita: appena concepiti, infatti, ci sviluppiamo nel grembo della madre immersi in un liquido, il liquido amniotico. Ci avvolge, ci protegge, e favorisce il nostro sviluppo dalle prime fasi di gravidanza fino al parto.

Questi sono solo due dei tanti motivi per cui l'uomo è attratto, anche incosciamente, dall'acqua.

Come prepararsi all'apertura della piscina

Ecco perché, con i primi raggi di sole, le temperature che si fanno miti e l'allungarsi delle giornate, nasce il desiderio di stare all'aperto; per chi possiede una piscina, poi, ecco sorgere dall'intimo il desiderio di allestire il giardino e la piscina per il primo tuffo.

Dopotutto, però, siamo solo a febbraio: c'è qualcosa che possiamo fare, nonostante sembri troppo presto, per preparare la nostra piscina ai primi bagni primaverili? Certo che sì! In fondo basta fare due calcoli: per chi possiede un sistema di riscaldamento della piscina (continua a seguirci, ne parleremo nel prossimo articolo), da metà aprile è già possibile godersi i primi tuffi e le prime bracciate. Per tutte le altre piscine i tempi si allungano e, tempo permettendo, i primi bagni inizieranno verso la fine di maggio o inizio giugno. 

 Piscina primavera

Eccoci giunti al punto: cosa fare allora per prepararsi ed arrivare pronti a quel fatidico momento?

I miei consigli 

1° consiglio - Aprire la piscina

Sembrerà strano ma è opportuno iniziare ad aprire la piscina già i primi di marzo. Togliere la copertura (per chi ha coperto la piscina con un telo), preparare la zona circostante la piscina, pulire e preparare la pavimentazione è il primo, giusto approccio. È questo il modo giusto per decidere, eventualmente, le migliorie da apportare alla piscina e alla zona relax. Così, hai tutto il tempo di scegliere cosa fare e come farlo, senza fretta. Qualche esempio? Sostituire le piastrelle del bordo piscina o della zona solarium, programmare la manutenzione del giardino (erba, piante, fiori), ripristinare eventuali zone di accesso alla piscina (corrimano, ringhiere, muretti esterni, eccetera).

2° consiglio - Avviare la piscina

Perchè avviare la piscina ad aprile? Perché è il momento migliore! Così avrai il tempo di verificare che tutti i componenti dei motori e del locale tecnico siano correttamente funzionanti e, in caso di necessità, potrai rivolgerti ai tuoi consulenti e manutentori di fiducia per le riparazioni. 

3° consiglio - Valutare migliorie alla piscina

Sei stanco del colore della tua piscina? Desideri cambiare la pavimentazione o il bordo? Vuoi aggiungere una zona benessere? O magari hai in programma l'installazione di un impianto di riscaldamento per poterla usare sei mesi invece di tre? Stai pensando a un progamma di disinfezione automatica? Come vedi, le possibilità sono infinite. Aprendo ora la tua piscina hai tempo di scatenare la tua fantasia e concederti finalmente qualche sfizio. 

4° consiglio - Contatta ora la tua azienda di fiducia

È il momento ideale per affrontare assieme al tuo fornitore di fiducia ampliamenti, migliorie  e modifiche alla tua piscina. Non aspettare l'arrivo della stagione estiva!

 La tua piscina merita tutta la cura possibile... sarà lei, poi, a ripagarvi la prossima estate con gioia e relax! 

Ps. Mi raccomando, non dimenticare... 

Maschera

MASCHERA, PINNE E BOCCAGLIO! 

 

Hai bisogno di altri consigli? Noi siamo a vostra disposizione per ogni tipo di consulenza: visita il nostro sito web o la nostra pagina Facebook, altrimenti scrivi a info@aegpiscine.it