Questi giorni di pioggia di maggio mettono un po' di tristezza a chi, come tanti di noi, aveva sperato in un tuffo in piscina anticipato grazie al sole caldo e splendente.

Niente paura, però: ho un rimedio per sconfiggere la malinconia! Avevi mai pensato alla bellezza di fare un bagno in piscina... sotto la pioggia?

Una premessa    

Innanzitutto, fai attenzione: con l'acqua non si scherza! Perciò prevedi il tuo tuffo in piscina con queste importanti condizioni

  1. Scegli un giorno o una sera bagnati da una pioggerellina leggera o da un acquazzone estivo, tutto vento e pioggia. Evita assolutamente i temporali, i rovesci con lampi e tuoni, le piogge da nuvoloni neri. Sono pericolosi!
  2. Verifica che la tua piscina abbia una messa a terra, per precauzione.

Così, avrai tutto il divertimento senza alcun rischio.

I vantaggi                                                                                                               

Quali sono i vantaggi di un tuffo in piscina sotto la pioggia? A me piace perché:

  • L'acqua, sotto la pioggia, si fa inaspettatamente più calda! Aumenta di temperatura e diventa più piacevole a contatto con la pelle;
  • È rock! Non è tradizionale né convenzionale, è insomma una di quelle attività che da bambino non avresti potuto fare perché i tuoi genitori te lo avrebbero impedito. È arrivato il momento di... disubbidire!
  • È zen. Acqua sotto, acqua sopra. Il bagno in piscina sotto la pioggia ti mette a contatto con la natura nel modo più profondo e vero. E poi è rilassante. Non ti resta che provare!
  • È divertente. Se ami i giochi in acqua o le lunghe nuotate, la pioggia renderà ancora più competitive le tue performance.                      

E dopo?

Dopo il tuo bagno rilassante, rock e divertente sotto la pioggia, non dimenticare altri due passaggi necessari:

  1. Ricordati di verificare i livelli di ph della tua piscina il giorno successivo al rovescio. Questo perché, in diverse zone d'Italia, capitano pioggie acide o alcaline che potrebbero compromettere la qualità dell'acqua della piscina. Per verificare il ph puoi rivolgerti a noi, per rimetterlo in sesto puoi usare questi prodotti specifici, sono eccezionali. 
  2. Pulisci gli skimmer, rimuovi le foglie e gli insetti eventualmente caduti in acqua, abbassa il livello dell'acqua se è aumentato eccessivamente. Qui trovi i prodotti giusti.

Insomma: la pioggia non può frenare il nostro naturale desiderio di tuffarci in piscina... buon bagno!